Il blog del Babbuino 

Pranzo di Natale ricette facili: menù completo

November 27, 2019

Le feste si avvicinano e tutti stiamo cominciando a pensare ai manicaretti da preparare nella varie occasioni, abbiamo deciso di aiutarvi con la nostra proposta per il pranzo di Natale: ricette facili dall'antipasto al dolce per stupire i vostri ospiti ed organizzarvi al meglio anche se non siete dei maghi in cucina!

 

A questo bellissimo Menù di Natale adatto a tutti anche ai meno esperti, hanno collaborato tre bravissime cuoche con le loro ricette inedite: Ilenia Cugis, Eleonora Siciliano e Marika Valentini.

Abbiamo pensato accuratamente ad un menu di natale semplice fatto da ricette che da un lato sono facili da realizzare e dall'altro che vi permetteranno di organizzarvi preparando quasi tutto in anticipo.

 

Se volete chiarimenti sulle ricette o se volete qualche consiglio per delle varianti su quanto proposto non esitate a scrivere a noi o alle ragazze che sicuramente sapranno suggerirvi al meglio! 

 

Menù di Natale:

Stelline di Natale alla salvia

 

Cestini di polenta ai funghi trifolati e alla crema di gorgonzola decorati con con alberelli natalizi di broccolo romanesco

 

Fagottini di crespelle ripiene al formaggio

 

Arrosto di Vitello con riduzione di Vino Cannonau su ghirlanda di spinaci e patate

 

Bicchierini di crema al mascarpone con meringhe verdi  crumble di pan di stelle e frutti di bosco

 

 

Se la nostra proposta vi è piaciuta ecco tutte le ricette per replicare il  menù natalizio:

 

Piccolo aperitivo di benvenuto a cura di: Marika Valentini

Stelline di Natale alla salvia

 

Queste deliziose stelline da accompagnare con un bicchiere delle vostre bollicine preferite mentre aspettate di sedervi a tavola, faranno sorridere tutti dai più grandi ai più piccoli! Possono essere servite sole o con un piatto di salumi e formaggi.

 

 

Ingredienti:

per 15 pezzi

-250 gr di farina 00

-1 tuorlo

-100 gr di birra

-7 gr di sale

-1 cucchiaino di salvia essiccata

 

 

 

 

 

 

 

Procedimento:

  • Versare la farina in una ciotola. Aggiungere la salvia, il sale e mescolare.
     

  • Aggiungere il tuorlo e la birra e iniziare a impastare. L'impasto deve essere abbastanza morbido, se vi sembra troppo duro aggiungete ancora birra.
     

  • Lasciate riposare nella ciotola coperto da un canovaccio almeno mezz'ora.
     

  • Stendere l'impasto e usando le formine da biscotti ritagliare le stelline.
     

  • Friggere le stelline in abbondante olio, scolarle ed asciugarle con carta assorbente.
     

  • Servire subito ancora calde o in alternativa conservateli al caldo in dell'alluminio e riscaldateli in forno prima di metterli a tavola.
     

Antipasto a cura del Babbuino Ghiotto

Cestini di polenta ai funghi trifolati e alla crema di gorgonzola decorati con con alberelli natalizi di broccolo romanesco

 

Per il vostro pranzo di Natale ricette facili come questa vi permetteranno di stupire tutti con un risultato esteticamente accattivante. Potete sbizzarrirvi nella farcitura di questi bellissimi cestini di polenta seguendo le nostre indicazioni o sperimentando altri abbinamenti. Li abbiamo provati anche con un semplicissimo sugo denso al pomodoro con una ricca spolverata di parmigiano ed erano buonissimi!

 

Ingredienti:

per 16 cestini di polenta

-1 pacco di polenta istantanea

-acqua secondo le istruzioni

-200g di gorgonzola

-200g di Philadeldia

-1 testa intera di broccolo romanesco

-250 g di funghi pleurotus

-1 spicchio d'aglio

-prezzemolo

-un peperoncino fresco piccolo

-qualche cucchiaino di 'nduja per decorare

 

 

Procedimento:

  • Cominciare lavando i funghi ed asciugandoli. Dopodiché tagliarli a cubetti e metteterli in padella con poco olio e lo spicchio di aglio. Cuocerli fino a che saranno morbidi salandoli solo verso la fine. Aggiungere prezzemolo tritato.
     

  • Nel frattempo sciacquare il broccolo romanesco e tagliarlo con cura conservando le cime come se fossero degli alberelli che andranno lessati in acqua bollente salata per circa 15 minuti o fino a che saranno cotti.
     

  • Cominciare a preparare i cestini di polenta preparando la polenta istantanea secondo le istruzioni e le dosi sulla confezione (di solito si versa la polenta a pioggia mescolando in una pentola con acqua bollente salata, per esperienza personale serve leggermente più acqua di quella che indicano). 
     

  • Versare la polenta in degli stampini di silicone per muffin. Prima che si rapprenda bisogna riuscire a creare dei contenitori. Per formare l'incavo dove poi verserete la farcitura, potete aiutarvi con dei bicchierini (che andranno bagnati sul fondo perché questo non si appiccichi alla polenta), oppure con un cucchiaio bagnato o con le mani (sempre bagnate) appiattendo la polenta sui lati (come se formaste una ciotolina). 
     

  • Mettere da parte i contenitori di polenta fino a che saranno completamente freddi e sarà semplice sformarli dagli stampi. 
     

  • Preparare la crema al gorgonzola mescolandolo al Philadelfia e ammorbidendolo il composto se necessario con l'acqua di cottura dei broccoli. 
     

  • Dopo aver delicatamente sformato i cestini di polenta procedere alla loro farcitura.
     

  • Si può farcirli a piacere con la crema di gorgonzola oppure coi funghi. Se volete prepararli in anticipo potete fermarvi qui e continuare col decoro poco poco prima di mettervi a tavola.
     

  • Una volta farciti adagiate con cura sopra l'alberello di broccolo romanesco che andrete a decorare con peperoncino rosso e 'nduja applicata come se fossero delle palline di Natale aiutandosi con uno stuzzicadenti. 
     

  • Passate in forno caldo per 5 minuti.
     

  • Prima di posizionate i cestini sul piatto potete decorarlo formando dei cerchi di 'nduja sul fondo, aggiungendo pezzettini di salame e qualche fogliolina di prezzemolo.

Primo a cura di: Eleonora Siciliano

Fagottini di crespelle ripiene al formaggio

 

Queste crêpes possono essere preparate e farcite il giorno prima per poi essere gratinate in forno poco prima di essere portate in tavola 

 

Ingredienti:

per 12 crespelle del diametro di 22cm

-500ml di latte

-250gr di farina 00

-3uova

-1pizzico di sale

-Olio o burro (per ungere la padella) 

per il ripieno:

-500gr di ricotta di mucca

-150gr di stracchino 

-70gr parmigiano reggiano

-2tuorli 

-1 cucchiaino di sale.

abbondante noce moscata.

-1pizzico di pepe

Erba cipollina per decorare

per la salsa:

-400gr polpa di pomodoro finissima

-olio d'oliva e sale

 

 

Procedimento:

  • Mixare tutti gli ingredienti per le crespelle con l'aiuto di un frullatore ad immersione e mettere in frigo a riposare per almeno mezz'ora.
     

  • Ungere la padella e asciugare con un tovagliolo di carta.
     

  • Mettere un mestolo di impasto alla volta, roteare velocemente la padella fino a coprire tutta la superficie, far cuocere qualche secondo e poi girarle.
     

  • Asciugare per bene la ricotta riponendola in uno scolapasta per almeno 3 ore (da tenere in frigorifero coperta ovviamente). 
     

  • Aggiungere tutti gli ingredienti per il ripieno e mescolare finché non risulterà omogeneo. Se l'impasto risulta umido aggiungere un cucchiaio di pan grattato. 
     

  • Nel frattempo preparare la salsa mescolando tutti gli ingredienti in una pentola e cuocere per 15-20 minuti
     

  • Stendere una crespella per volta e posizionare al centro il composto ottenuto per il ripieno.
     

  • Chiudere la crespella a fagotto e legare con l'erba cipollina.
     

  • Disporre in una pirofila oliata (oppure rivestita di carta forno) e gratinare in forno caldo a 180°  per 7 minuti.
     

  • Comporre il piatto con un mestolo di salsa di pomodoro e una o due fagottini a testa.

     

Secondo a cura di: Ilenia Cugis

Arrosto di Vitello con riduzione di Vino Cannonau su ghirlanda di bietole e patate

 

Non fatevi spaventare dal nome altisonante, questo arrosto se seguite tutte le istruzioni è alla portata di tutti, può essere tranquillamente preparato il giorno prima e conservato intero in frigo. La nostra Ilenia da brava sarda doc ce l'ha proposto col Cannonau, ma potete sostituirlo con un altro vino rosso corposo.

 

Ingredienti:

per 4 persone

-600 g di polpa di vitello per arrosto

-600 g di patate

-40 g di burro

-2 spicchi d'aglio

-400 g di bietole (o spinaci, o cicoria, o miste)

-4 fette di pane integrale

-500 ml di brodo di carne delicato

-200 ml di vino rosso (meglio se Cannonau)

-1 cucchiaino chiodi di garofano

-1 cucchiaio bacche di ginepro

-1 rametto di rosmarino

-1 rametto di salvia

-Sale

-Pepe

-Olio

 

 

 

Procedimento:

  • Lavare molto bene le patate con la buccia, tagliarle a tocchetti grossi, farle bollire per 10 minuti.
     

  • Scolare le patate, metterle in una teglia con sale e circa due cucchiai d'olio (a gusto).
     

  • Intanto accendere il forno per farlo riscaldare bene e nel frattempo procedere con la preparazione del vitello.
     

  • Legare il vitello bello stretto (dopo avergli tolto l'eventuale grasso e nervature).
     

  • Preparare un trito di: sale, pepe, rosmarino e salvia. Rotolare l'arrosto nel trito.
     

  • Far fondere in una casseruola ampia 20 g di burro insieme a 2 spicchi d'aglio. Appena è  fuso adagiare il vitello nella casseruola mantenendo la fiamma media, e aggiungendo sopra la carne il resto del burro.
     

  • Lasciare dorare 3 minuti senza spostarlo e poi girarlo facendolo dorare dall'altro lato.
     

  • In un contenitore mettere: 200 ml di vino rosso, 200 ml di brodo di carne, le bacche di ginepro e i chiodi di garofano (a piacere).
     

  • Versare il mix di brodo e vino nella casseruola e lasciar andare per 10 minuti girando il pezzo di carne una volta, dopo 5 minuti di cottura.
     

  • Trascorsi i 10 minuti abbassare la fiamma al minimo. Togliere l'arrosto, metterlo in una teglia a parte insieme a 2 cm di brodo (solo brodo, il mix col vino andrà messo da parte).
     

  • Mettere in forno le patate e il vitello a 220°.
     

  • Cuocete le patate per 45 minuti ed il vitello per 60 minuti ricordandovi a metà cottura di girarlo ed irrorarlo di altro brodo.
     

  • A cottura ultimata far ridurre in pentola il fondo di vino sulla fiamma bassa mescolando spesso finché si sarà addensato. Terminata l'operazione ricordarsi di filtrare via il ginepro e i chiodi di garofano. Se non si addensa a sufficienza, verso la fine, aggiungere  5 g di amido di mais o fecola di patate.
     

  • Nel frattempo far bollire le bietole, scolarle e condirle con olio e sale.
     

  • Lasciare intiepidire l'arrosto intero ed infine tagliarlo e servirlo con le biete, le patate, la salsa al vino  (il fondo di cottura del forno, se volete, potete versarlo sulla carne o mischiarlo alla salsa al vino) e dei crostini di pane integrale tostato ritagliati con la formina per i biscotti pan di zenzero

 

Nota di Ilenia: "Se non siete molto pratici fatevi legare il vitello dal  Macellaio. Io l'ho fatto da sola e la carne scivolava dappertutto. Sembrava come quando cerco di reinfilarmi un paio di jeans di quando avevo 18 anni. Una tortura".

 

Dessert a cura di: Marika Valentini

Bicchierini di crema al mascarpone con meringhe verdi e frutti di bosco

 

Questi bicchierini sono composti da strati alternati di crema al mascarpone, meringhe verdi (se non volete farle voi potete comprarle già fatte o sostituirle con le briciole di pan di stelle) e frutti di bosco. Tenete presente che le meringhe hanno un lunghissimo tempo di cottura (almeno 5 ore) più il raffreddamento, valutate quindi per tempo come organizzarvi per la ricetta.

 

 

 

 

Ingredienti per 4 bicchieri:

 

-Crema al mascarpone (per realizzarla vedi istruzioni in fondo alla ricetta)

- 8 meringhe (vedi istruzioni in fondo alla ricetta) oppure 8 biscotti pan di stelle

-ribes q.b.

-lamponi q.b.

-mirtilli q.b.

-foglie di menta

 

 

 

 

Procedimento 

  • Prendere dei bicchieri e versare sul fondo 4 cucchiai di crema al mascarpone.
     

  • Disporre la frutta a formare un cerchio adagiata sulla superficie del bicchiere e al centro sbriciolare 2 biscotti. La frutta dev'essere disposta in questo modo in modo che non vada a coprire eccessivamente il sapore della crema al mascarpone.
     

  • Versare altri due cucchiai di mascarpone delicatamente sui biscotti senza sbattere il bicchiere per sistemare la crema altrimenti vi andrà a coprire la frutta decorativa.
     

  • Coprire la superficie con frutta a piacere e una fogliolina di menta.
     

  • Per decorare ulteriormente il bordo del bicchiere o la frutta o la menta potete usare l'effetto brina. Per ottenere tale effetto sbattere energicamente un albume, intingervi un pennellino da cucina e spennellare la superficie della frutta e della menta.Versateci sopra lo zucchero semolato a manciate e scuotete delicatamente per far cadere lo zucchero in eccesso.

 

Per la crema al mascarpone:

-dosi per 4 persone

-500gr di mascarpone

-4 tuorli a temperatura ambiente

-100 gr di zucchero semolato

-50 gr di acqua

Per le meringhe:

(per due placche da forno)

-4 albumi a temperatura ambiente

-lo stesso peso degli albumi di zucchero semolato

-lo stesso peso degli albumi di zucchero a velo

-due cucchiaini di limone (se colorate le meringhe dividetelo nei due momenti)

-una bustina di colorante verde (a piacere )

 

 

Procedimento:

 

Preparazione della crema al mascarpone:

 

  • In un pentolino versare l'acqua e lo zucchero. Mescolare per far sciogliere lo zucchero.
     

  • Se si dispone di un termometro da cucina, portare il composto a 121° centigradi; se non lo possedete, lo sciroppo sarà arrivato a temperatura quando si formeranno le prime bollicine sulla superficie.
     

  • Mentre aspettate che lo zucchero arrivi a temperatura potete iniziare a montare i tuorli d'uovo con le fruste elettriche.
     

  • Una volta che lo sciroppo sarà pronto, versarlo lentamente sui tuorli mantenendo le fruste sempre in movimento.Continuare a mescolare finché il composto non si sarà raffreddato.
     

  • In un'altra ciotola ammorbidire il mascarpone con una spatola, quindi aggiungere un cucchiaio per volta l'uovo e mescolare delicatamente dal basso verso l'alto fino a quando non otterrete una crema omogenea.
     

  • Lasciare riposare la crema in frigo per un'ora coperta da pellicola.

 

Preparazione delle meringhe

 

  • Sbattere gli albumi con le fruste elettriche per almeno 1 minuto.
    Quindi aggiungere lo zucchero semolato poco per volta con le fruste in movimento e di seguito il succo di limone che aiuterà a stabilizzare il colore bianco durante la cottura.
     

  • Proseguire aggiungendo lo zucchero a velo.
     

  • Se volete colorare le meringhe potrete farlo in questo momento aggiungendo al colorante in polvere qualche goccia di limone in cui scioglierlo, dopodiché procedere versandolo negli albumi.
     

  • Continuare a montare finché gli albumi non saranno compatti e di colore omogeneo.
     

  • Versare il composto nella sac-a-pochè e comporre le meringhe.
     

  • Preparate il forno a 80 °C  e cuocere le meringhe per 5 ore in modalità ventilato.Se non disponete di un forno ventilato potrete usare la modalità statica tenendo lo sportello leggermente aperto con un cucchiaio di legno.
     

  • Lasciate raffreddare le meringhe in forno con lo sportello sempre leggermente aperto.
     

  • Più grandi saranno le meringhe e maggiore sarà il tempo in cui dovranno cuocere in forno. Se avete necessità di allungare i tempi potrete farlo abbassando la temperatura.

 

Ringraziamo le nostre favolose special Guests:

Eleonora, Ilenia e Marika che ci hanno aiutato ad ideare e realizzare queste splendide ricette semplici per Natale.

Seguitele su Instagram e andate a leggere i loro blog! Mentre se siete ancora in cerca d'ispirazione per cosa cucinare a Natale non perdetevi il post natalizio dell'anno scorso in collaborazione con Paola Baschirotto.

 

 

Ilenia Cugis

Sarda, attrice e cuoca provetta è dotata di un'ironia incredibile che potrete scoprire leggendo il suo divertentissimo blog Nella cucina di Ilenia-Food and Porn.

La trovate anche su Instagram  come food_di_i_leni_a dove ogni giorno realizza e racconta nuove ricette.

 

 

 

Eleonora Siciliano 

"Non c'è amore più sincero di quello per il cibo"

Salentina di nascita e veronese di adozione con un passato di cuoca in un conosciuto ristorante veronese. L'amore di Eleonora per il cibo è sconfinato, la trovate su Instagram  come eleonora_ai_fornelli con mille ricette che prepara tutti i giorni.

 

 

Marika Valentini

Un po’ donna, un po’ moglie, un po’ mamma, un po’ amica, un po’ impiegata con una grande passione: cucinare per la famiglia e gli amici. Marika è di Verona e potete vedere cosa cucina su Instagram come marika_valentini o andare a leggere le sue ricette sul suo blog Ricettario di Marika

 

 

Please reload

Ti e' piaciuto l'articolo? Condividilo sui social

CHI SIAMO

Marco e Beatrice 

conosci i Babbuini

Amanti della buona cucina, dei viaggi e della vita. Ci trovate a Verona o in giro per il mondo.

Per info e collaborazioni: ilbabbuinoghiotto@gmail.com

Categoria
Categoria
Leggi i post consigliati
Please reload

Partnership
La gazzetta del gusto - logo

Vuoi scrivere un

GUEST POST sul Babbuino Ghiotto?

Post recenti

November 15, 2019

Please reload

Seguici sui social
  • Facebook Babbuino Ghiotto
  • INSTAGRAM: babbuino ghiotto

Disclaimer & ©Copyright

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti i diritti relativi a foto, testi, immagini e grafica presenti in questo blog, sono esclusiva proprietà di Marco Olivieri e Beatrice Perbellini. In quanto “opera dell’ingegno a carattere creativo”, questo blog è protetto dal diritto d’autore, ai sensi della legge 22/ n. 633. L’eventuale utilizzo dei contenuti dovrà essere espressamente autorizzato dagli autori e dovrà contenere il link di rimando a questo blog.