Il blog del Babbuino 

Peposo: ricetta da vero fiorentino

February 13, 2018

Prima di parlare del Peposo e delle sue origini, ci piace specificare che i fiorentini amano tantissimo raccontare storie, ancora di più amano raccontare storie che parlino di Firenze, se poi in mezzo alla storia riescono anche ad infilarci qualcosa da mangiare, ancora meglio!

La ricetta del Peposo pare sia da far risalire agli addetti alle fornaci dell'Impruneta che dovendo cuocere la terracotta, utilizzavano il calore residuo dei forni per preparare lo spezzatino usando i ritagli di carne di manzo, il vino Chianti prodotto in zona, molto aglio e, per ovviare al sapore della carne non di primissima scelta, molto pepe.

Questa ricetta è divenuta celebre perché Brunelleschi, durante i lavori di costruzione della cupola del Duomo nella prima metà del '400, inventò la prima “mensa aziendale” convincendo i muratori che dovevano lavorare in cima al Duomo, a trasportare il peposo direttamente sulle impalcature, facendolo arrivare con gli argani di cantiere, in modo da non perdere tempo a scendere e risalire ogni volta.

 

La ricetta del Peposo ce l'hanno data i nostri parenti fiorentini, che hanno anche specificato che oggi nella preparazione si mette una piccola quantità di concentrato di pomodoro, ma in quello originale era ovviamente omesso, visto che non era ancora giunto dal Nuovo Mondo. Anche il pepe, un tempo spezia pregiata e costosa, era spesso sostituito col peperoncino.

Le istruzioni che vi daremo oggi per cucinare il peposo, sono quindi quelle del fiorentino moderno aggiornate agli usi e costumi del XXI secolo!

 

 

Ricetta del peposo 

 

Ingredienti:

-1,3 Kg di muscolo di manzo tagliato a cubetti

-10 spicchi d'aglio

-1 cucchiaio di pepe nero tritato (la ricetta ne prevederebbe anche un altro di pepe in grani ma viene molto forte, quindi regolatevi come più vi piace)

-1/2 litro-750 ml di Chianti (in modo che ricopra completamente la carne)

-sale q.b.

-1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

 

La procedura è semplicissima: bisogna mescolare tutti gli ingredienti a freddo e farli cuocere sul fornello a fiamma bassissima per almeno 3 ore col coperchio.

 

La carne si presenterà scura, molto saporita e morbidissima. Non fatevi ingannare dalla quantità di aglio, cuocendo tutto quel tempo praticamente non si sente ed il piatto è molto digeribile.

 

Mangiate il peposo accompagnandolo col pane, possibilmente del buon pane toscano!

 

Se la ricetta ti è piaciuta e cerchi altri piatti tipici toscani non perderti la Pappa al Pomodoro!

Please reload

Ti e' piaciuto l'articolo? Condividilo sui social

CHI SIAMO

Marco e Beatrice 

conosci i Babbuini

Amanti della buona cucina, dei viaggi e della vita. Ci trovate a Verona o in giro per il mondo.

Per info e collaborazioni: ilbabbuinoghiotto@gmail.com

Categoria
Categoria
Leggi i post consigliati
Please reload

Partnership
La gazzetta del gusto - logo

Vuoi scrivere un

GUEST POST sul Babbuino Ghiotto?

Post recenti

November 15, 2019

Please reload

Seguici sui social
  • Facebook Babbuino Ghiotto
  • INSTAGRAM: babbuino ghiotto

Disclaimer & ©Copyright

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti i diritti relativi a foto, testi, immagini e grafica presenti in questo blog, sono esclusiva proprietà di Marco Olivieri e Beatrice Perbellini. In quanto “opera dell’ingegno a carattere creativo”, questo blog è protetto dal diritto d’autore, ai sensi della legge 22/ n. 633. L’eventuale utilizzo dei contenuti dovrà essere espressamente autorizzato dagli autori e dovrà contenere il link di rimando a questo blog.