Il blog del Babbuino 

Calamari ripieni alla greca

July 10, 2019

Quante volte capita che si vada in vacanza, si assaggino delle cose fantastiche che poi non si ha più l'occasione di mangiare ancora?

 

Partendo da questa riflessione ci è venuta voglia di provare a casa nostra una delle ricette greche assaggiate durante le nostre passate vacanze:  

 

KALAMARAKIA GEMISTA

 

Calamari ripeni alla greca con pinoli, riso e uvetta

 

Ingredienti

 

1kg di Calamari

1 Cipolla, tagliata fine

2 Spicchi di aglio tritati

1/2 tazza di riso lungo da cuocere

2 Pomodori freschi, pelati e tagliati a dadini

1/3 di tazza di pinoli

1/5 di tazza di uvetta sultanina tritata grossolanamente

Un mazzetto di prezzemolo 

1/2 tazza di olio

1 tazza di vino bianco

1 tazza e mezza di passata di pomodoro

2 foglie di alloro

Sale e Pepe q.b.

 

 

Preparazione

 

Pulire i calamari (o chiedete in pescheria che ve li puliscano lasciando intatta la sacca)

  • Togliere la "cartilagine" centrale

  • Staccare delicatamente la testa ed estrarre le interiora

  • Togliere la pelle comprese le pinne laterali 

  • Mettere da parte i tentacoli

  • Sciacquare sotto abbondante acqua fredda

  • Asciugare i calamari con della carta assorbente

 

Tritare i tentacoli e posizionarli in una casseruola insieme con l'aglio tritato, i pomodori freschi tagliati a dadini, i pinoli, l'uva sultanina tritata, il riso, il prezzemolo tritato, il sale, il pepe e mescolare bene.

 

Mettere una pentola sul fuoco con un filo d'olio e far imbiondire la cipolla.

Aggiungere tutto il contenuto della ciotola e cuocere a fuoco medio per 5 minuti amalgamando bene.

 

Nel frattempo scaldare il forno a 180 gradi.

 

Riempire i calamari, con il ripieno scottato in padella, fino a 2/3 della lunghezza del calamaro (attenzione a seguire bene questa indicazione perché' il riso aumenta di volume e rischia di spezzare i calamari).

Chiudere i calamari ripieni con degli stuzzicadenti.

 

 

Scaldare una griglia o una padella con dell'olio e rosolare i calamari ripieni per 2-3 minuti su tutti i lati.

 

Inserire i calamari in una pirofila da forno coprendo con il vino bianco e la passata di pomodoro. Aggiungere infine anche le foglie di alloro.

 

Coprire con un foglio di alluminio e cuocere in forno per 1 ora e un quarto.

Ogni 25 minuti controllare che il vino e il pomodoro non si siano asciugati troppo; nel caso aggiungere ancora vino bianco.

 

 

Buon appetito!!! 

 

P.s. Per rendere la serata speciale, eliminare gli sprechi ed aumentare il tocco greco abbiamo usato l'avanzo del ripieno dei calamari per farne delle polpette buonissime e abbiamo mangiato una bella insalatona greca con pomodori, cetrioli e cipolla (purtroppo per essere completa ci mancava la feta!) per "sciacquare".

Le polpette sono fatte ripassando il ripieno avanzato in padella con un po' di liquido per far sì che il riso arrivi a cottura. Poi abbiamo aggiunto farina di semola e mollica di pane, abbiamo formato le palline e le abbiamo passate nella farina prima di friggerle in olio di semi. 

 

 

 

Please reload

Ti e' piaciuto l'articolo? Condividilo sui social

CHI SIAMO

Marco e Beatrice 

conosci i Babbuini

Amanti della buona cucina, dei viaggi e della vita. Ci trovate a Verona o in giro per il mondo.

Per info e collaborazioni: ilbabbuinoghiotto@gmail.com

Categoria
Categoria
Leggi i post consigliati
Please reload

Partnership
La gazzetta del gusto - logo

Vuoi scrivere un

GUEST POST sul Babbuino Ghiotto?

Post recenti
Please reload

Seguici sui social
  • Facebook Babbuino Ghiotto
  • INSTAGRAM: babbuino ghiotto

Disclaimer & ©Copyright

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti i diritti relativi a foto, testi, immagini e grafica presenti in questo blog, sono esclusiva proprietà di Marco Olivieri e Beatrice Perbellini. In quanto “opera dell’ingegno a carattere creativo”, questo blog è protetto dal diritto d’autore, ai sensi della legge 22/ n. 633. L’eventuale utilizzo dei contenuti dovrà essere espressamente autorizzato dagli autori e dovrà contenere il link di rimando a questo blog.