Il blog del Babbuino 

Vacanze a Pag: 5 cose da fare (e da mangiare) assolutamente

September 4, 2019

Quest'estate siamo stati in vacanza sull'isola di Pag in Croazia, ci è piaciuta moltissimo e vogliamo condividere con voi 5 suggerimenti se state pensando di pianificare le prossime vacanze in Croazia in questo splendido posto.

 

 

Prima di tutto vogliamo fornirvi un consiglio di ordine pratico logistico su come arrivare a Pag.

Il tragitto diretto dall'Italia prevede un traghetto per una traversata molto breve (15 minuti) da prendere all'altezza di Prizna, se siete fortunati e non siete in altissima stagione la coda per arrivare al porto si smaltisce abbastanza in fretta e l'imbarco avviene senza problemi, ma se siete sfortunati farete ore e ore in coda in discesa fra i tornanti senza possibilità di vederne la fine. Il porticciolo infatti non ha parcheggio e la coda fluisce solo all'arrivo del traghetto successivo. Noi eravamo in moto e non ci ha impattato più di tanto ma abbiamo visto gente disperata in coda da ore sotto il sole. Quello che va tenuto presente è che questo non è l'unico tragitto per arrivare a Pag, è solo il tragitto più diretto (e più rapido se non ci sono code), ma volendo si può arrivare via terra facendo il giro largo (1 ora e mezza di strada in più) che in momenti di traffico intenso può essere un'alternativa validissima.

 

Detto tutto ciò arriviamo ai nostri suggerimenti su cosa fare a Pag?

 

1) Il formaggio di Pag
A Pag viene prodotto un formaggio tradizionale utilizzando le pecore locali, più piccole della media producono un latte estremamente saporito dall'aroma particolare. Il formaggio di Pag esiste in 5 varianti (ognuna delle quali presenta diverse stagionature) con latte di pecora puro o anche con latte di mucca. Potete andare ad assaggiarlo nei caseifici lungo la via del formaggio (i migliori sono fra Novalija e Pag), comprarlo presso i baracchini lungo la strada (praticamente ogni famiglia produce e vende il suo formaggio), oppure assaggiarlo al ristorante come antipasto. L'importante è che non ve lo facciate sfuggire!
 

2) Discoteche Pag
Forse non tutti sanno che Pag è considerata l'Ibiza dell'Adriatico, c'è però da dire ad onor del vero che non tutta l'isola è devota al divertimento e alle feste selvagge dalla mattina alla sera. La zona “festaiola” è circoscritta a Zrce Beach, con 4 discoteche sulla spiaggia (il Papaya, il Noa, Aquarius e Calypso), svariati locali, possibilità di fare bungee-jumping, after beach party incredibili, feste in piscina e per chi avesse fame baracchini di street food ovunque. Fra i 4 club il Papaya ospita anche deejay di fama internazionale e i biglietti di ingresso sono molto convenienti. Abbiamo visto altre spiagge di questo tipo in giro per il Mediterraneo, ma vi assicuro che Zrce beach le batte tutte. Almeno un'occhiata la dovete dare, se non volete passare la notte in disco, vi assicuro che anche gli schiuma party di giorno sono qualcosa di memorabile.

 

 

3)Cosa mangiare a Pag

Come in tutta la Croazia i piatti da assaggiare sono senza dubbio il maiale cotto al girarrosto per ore, i cevapcici, la deliziosa salsa ajvar, l'agnello, il pesce fresco alla griglia accompagnato da bietole e patate. Tipico dell'isola è la Peka, una cupola di metallo che viene ricoperta di braci, al di sotto di questa viene cotta la carne accompagnata da patate e verdure (di solito i tagli sono vitello, agnello e manzo). Ma al di là di questi piatti disponibili in un po' tutte le trattorie dell'isola, vi suggeriamo un ristorante che ci è rimasto letteralmente nel cuore Konoba Didova kuća (ossia La casa del nonno) a Simuni. I piatti tradizionali di casa, la cura del servizio e l'atmosfera riescono in effetti a farti sentire come se fossi sulla terrazza dei nonni coccolato da pietanze casalinghe cucinate con la sapienza di uno chef. Tutte le bellissime ceramiche in cui è servito il cibo e con cui è decorato il locale sono state fatte dalla proprietaria ed arricchiscono ancora di più l'esperienza. Anche il menù è raccontato con cura e bellissime illustrazioni. E' il posto ideale per assaggiare tutto il meglio chela cucina tradizionale di Pag ha da offrire però essendo molto richiesto la prenotazione (anche con un paio di giorni d'anticipo) è d'obbligo.

 

4)Escursione in giornata nei dintorni di Pag

Consigliamo caldamente se avete un giorno libero di fare un escursione nei dintorni di Pag, ce ne sono moltissime da fare sia in barca che in macchina. Noi abbiamo scelto di visitare il parco delle cascate di Krka distanti un centinaio di chilometri (ci si impiega un'ora e la strada è molto bella e panoramica). L'esperienza vale decisamente la pena, le cascate sono molto belle ed il percorso nel bosco molto suggestivo, ma più di tutto la possibilità di fare il bagno nel fiume a fianco alla cascata grande è impagabile, veramente emozionante.

 

Se volete trovare moltissime informazioni consultate il sito ufficiale del Parco Krka (in inglese).

 

 

5)Spiagge di Pag

L'acqua a Pag è ovunque cristallina e pulita, le spiagge sono perlopiù di sassetti, i fondali ricchi di pesci ed è possibile trovare sia spigge attrezzate che libere.

La nostra zona preferita è quella di Simuni, in particolare le sei spiagge del campeggio dove abbiamo alloggiato (il Camping Village Simuni) sono veramente fantastiche e attrezzatissime con ogni comfort (bar, ristoranti, lettini e ombrelloni gratuiti e docce).

Se volete una spiaggia di sabbia tutti consigliano Prosika (noi non siamo andati) adatta a famiglie visti i fondali bassi e le attrazioni presenti.

 

 

Vi sono piaciuti i nostri consigli rapidi su cosa fare a Pag?

Allora non perdetevi anche gli altri post coi consigli di viaggio!

 

New York: mangiare bene non spendere troppo in 3 consigli

 

Riccione e dintorni: mini guida a cosa fare in un weekend

 

Vacanze a Cipro: Pafos e la costa ovest

 

Alla scoperta dell'Alto Adige: neve, cibo, relax e passeggiate

 

Venezia: tour della città attraverso i tipici bacari

 

Tour del Polesine: Delta del Po, piadine con l'anguilla e spritz

 

Parma in 24 ore: consigli rapidi su cosa mangiare e vedere 

 

Mini guida al centro storico di Verona

 

In giro per Verona: alla scoperta di Veronetta

 

 

 

Please reload

Ti e' piaciuto l'articolo? Condividilo sui social

CHI SIAMO

Marco e Beatrice 

conosci i Babbuini

Amanti della buona cucina, dei viaggi e della vita. Ci trovate a Verona o in giro per il mondo.

Per info e collaborazioni: ilbabbuinoghiotto@gmail.com

Categoria
Categoria
Leggi i post consigliati
Please reload

Partnership
La gazzetta del gusto - logo

Vuoi scrivere un

GUEST POST sul Babbuino Ghiotto?

Post recenti
Please reload

Seguici sui social
  • Facebook Babbuino Ghiotto
  • INSTAGRAM: babbuino ghiotto

Disclaimer & ©Copyright

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti i diritti relativi a foto, testi, immagini e grafica presenti in questo blog, sono esclusiva proprietà di Marco Olivieri e Beatrice Perbellini. In quanto “opera dell’ingegno a carattere creativo”, questo blog è protetto dal diritto d’autore, ai sensi della legge 22/ n. 633. L’eventuale utilizzo dei contenuti dovrà essere espressamente autorizzato dagli autori e dovrà contenere il link di rimando a questo blog.