Il blog del Babbuino 

Tortelli di patate con ragù toscano

May 17, 2018

Oggi vi daremo la ricetta dei tortelli di patate al ragù toscano che abbiamo imparato proprio qualche settimana fà al corso della scuola Lorenzo de Medici che abbiamo frequentato all'interno del bellissimo mercato di San Lorenzo a Firenze. Vi consiglio vivamente di andare a visitarlo perchè dentro la struttura liberty potete deliziarvi in mille sfizioserie toscane e non.

 

 

 

Ma veniamo alla ricetta:

 

Ingredienti

 

300gr di Farina 00

3 uova medie

300gr di patate

50gr di pecorino toscano

200gr di macinato di vitello

100gr di impasto di salsiccia

1 cipolla bianca

2 spicchi di aglio

1 foglia di alloro

40ml di vino rosso

2gr di semi di finocchio

 

 

Procedimento

 

  • Dopo aver amalgamato la farina e le uova in una terrina, impastare il composto per 10 minuti oppure fino a quando l'impasto non risulti liscio ed omogeneo.  Per far si che l'impasto sia liscio è necessaria una forte pressione del palmo della mano sulla pasta e poi ripetere l'operazione per almeno 10 minuti.

  • Avvolgere nella pellicola e lasciare riposare non meno di 30 minuti.

  • Far cuocere le patate in una pentola con acqua fredda per 30 minuti. Una volta pronte, scolatele, pelatele e schiacciatele.

  • Non appena le patate diventeranno tiepide insaporite con sale, noce moscata, pecorino grattuggiato ed un pizzico di pepe mescolando bene.

  • Riempire col composto una sacca da pasticcere.

  • Unire in una ciotola il macinato di vitello e l'impasto di salsiccia e amalgamarli bene, poi scaldare una padella a fuoco medio-alto e metteteci l'impasto di carne girandolo di tanto in tanto in modo da creare una succulenta crosticina sulla superficie ma evitando di bruciare la carne. Continuare a cuocere schiacciando di tanto in tanto con la forchetta per ottenere un impasto sgranato.

  • Tritare la cipolla e farla imbiondire assieme all’aglio in camicia in un'altra padella e poi aggiungere la carne ben rosolata.

  • Far cuocere fintanto che la carne non cominci ad attaccarsi  e sfumare con il vino rosso. Evaporato l'alcol aggiungere acqua bollente, i semi di finocchio e la foglia di alloro piegata in 3 parti che cuocendo sprigionerà un ottimo sapore.

  • Lasciar cuocere a fuoco basso per almeno 40 minuti, più rimarrà sul fuoco più diventerà buono. Noi l’abbiamo cotto per 3 ore aggiungendo se necessario qualche mestolo di acqua bollente.

  • Utilizzando uno stendipasta, stendere l'impasto in sfoglie molto fini ed appoggiarle su di un tavolo infarinato.

  • Tagliare l'impasto in rettagoli, distribuire il ripieno sul rettangolo inferiore, in piccole palline distanti 5 centimetri l’una dall’altra. Bagnare la parte esterna del rettangolo superiore e sovrapporre. Chiudere bene, anche con l'aiuto di una forchetta, per formare i tortelli o, come si chiamano in altre zone d'Italia, i ravioli. Attenzione a far fuoriuscire tutta l'aria. 

  • Cuocere i tortelli in una pentola con acqua salata in ebollizione per circa 6 minuti. Scolarli, farli saltare in padella con il ragù per altri 2-3 minuti, muovendo la padella orizzontalmente per farli mantecare bene.

 

Una volta pronti, servire in tavola con abbondanti scaglie di pecorino toscano.

 

BUON APPETITO!!!

 

 

 

Please reload

Ti e' piaciuto l'articolo? Condividilo sui social

CHI SIAMO

Marco e Beatrice 

conosci i Babbuini

Amanti della buona cucina, dei viaggi e della vita. Ci trovate a Verona o in giro per il mondo.

Per info e collaborazioni: ilbabbuinoghiotto@gmail.com

Categoria
Categoria
Leggi i post consigliati
Please reload

Partnership
La gazzetta del gusto - logo

Vuoi scrivere un

GUEST POST sul Babbuino Ghiotto?

Post recenti
Please reload

Seguici sui social
  • Facebook Babbuino Ghiotto
  • INSTAGRAM: babbuino ghiotto

Disclaimer & ©Copyright

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti i diritti relativi a foto, testi, immagini e grafica presenti in questo blog, sono esclusiva proprietà di Marco Olivieri e Beatrice Perbellini. In quanto “opera dell’ingegno a carattere creativo”, questo blog è protetto dal diritto d’autore, ai sensi della legge 22/ n. 633. L’eventuale utilizzo dei contenuti dovrà essere espressamente autorizzato dagli autori e dovrà contenere il link di rimando a questo blog.