Il Babbuino Ghiotto
Ricette Laziali: mentuccia, pecorino e spaghetti ajo e ojo
Beatrice & Marco

Beatrice & Marco

Noi siamo Beatrice e Marco amanti della buona cucina, dei viaggi e della vita. Ci trovate a Verona o in giro per il mondo. ​

Scopri chi siamo
Mangia - 13 Maggio 2020

Ricette Laziali: mentuccia, pecorino e spaghetti ajo e ojo

ricette del lazio
carciofo alla giudia

Le ricette tipiche del Lazio sono tantissime ed estremamente variegate. I piatti di questa regione infatti sono stati protagonisti nel corso dei secoli di scambi e contaminazioni con le regioni limitrofe, arrivando a definire una cucina inconfondibile ed estremamente gustosa. Basti pensare alla pizza, che nasce campana ma che si sviluppa poi, in una variante di tutto rispetto, con la ricetta della pizza in teglia alla romana, o all’Amatriciana, ricetta originariamente abruzzese trasmigrata nella cucina laziale. Senza contare l’apporto incredibile dato dalla cucina giudaico romanesca con ingredienti e preparazioni unici e peculiari, come il celeberrimo carciofo alla giudia.

Il Lazio ha poi la grandissima capacità di essere stato in grado di regalare grandi piatti e ricette a partire dagli scarti, il quinto quarto viene letteralmente celebrato in ricette come le trippe, la pajata, la coda alla vaccinara, giusto per citarne un paio.

Ingredienti, profumi e sapori delle ricette laziali

La nostra Manuela Sulpizi che oggi ci ha regalato per la rubrica #cucinalaregione una ricetta che celebra il Lazio, ha preparato per noi un’ottima “ajo, ojo e peperoncino con pecorino e mentuccia romana”, ripercorrendo in un unico piatto alcuni degli ingredienti simbolo della regione. A partire dalla pasta, sempre presente nella cucina romanesca, sia che si tratti di spaghetti, rigatoni o bucatini, sia che si tratti invece di pasta fresca come le fettuccine, le pappardelle, i tonnarelli o i tagliolini. 

ricette laziali
rigatoni all’Amatriciana
pecorino romano dop
pecorino romano dop

Un’altro ingrediente principe delle ricette tipiche del Lazio, è il Pecorino romano dop, ingrediente fondamentale per preparare la pasta alla carbonara, ma anche la gricia, l’amatriciana o la celeberrima cacio e pepe, dove il formaggio è il protagonista indiscusso ed insostituibile.

Manuela ha inoltre introdotto nel suo piatto la nepitella, conosciuta anche come mentuccia o menta romana, utilizzata in diverse ricette tipiche (fra cui appunto il già citato carciofo alla giudia), che rappresenta l’abbinamento perfetto col pecorino.

Ricetta Aglio, olio e peperoncino con pecorino romano dop e mentuccia romana 

spaghetti ajo ojo e peperoncino
la ricetta di Manuela Sulpizi: spaghetti ajo, olio e peperoncino con pecorino e mentuccia

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • Spaghetti 200 gr
  • Mentuccia
  • Aglio
  • Olio d’oliva
  • Peperoncino fresco
  • Pecorino romano 

PROCEDIMENTO

Mettere a bollire l’acqua e quando arriva a temperatura buttare gli spaghetti.

Nel frattempo far soffriggere a fuoco medio in una padella con abbondante olio d’oliva, l’aglio tagliato a pezzi e gambi di mentuccia, appena saranno dorati togliere sia i gambi che l’aglio dal fuoco. Nello stesso olio mettere il peperoncino, le foglioline di mentuccia tritate fine e circa un bicchiere d’acqua.

Nel frattempo scolare gli spaghetti al dente e buttarli in padella facendogli terminare la cottura, aggiungere abbondante pecorino e se necessaria un po’ di acqua di cottura e far cremolare bene.

Servire con una spolverata di pecorino un rametto di mentuccia e un po’ d’olio d’oliva a crudo.

Ancora grazie a Manuela Sulpizi per questa ricetta laziale, vi ricordiamo che ogni settimana, tutti i giovedì su instagram per la rubrica #cucinalaregione potete partecipare postando una ricetta tipica regionale italiana. Per sapere il calendario delle regioni seguiteci oppure contattateci! Se volete scoprire altre ricette dal Lazio (e non solo!) di Manuela la  trovate su Instagram.

Manuela Sulpizi

Manuela Sulpizi ha 37 anni e vive a Nepi un paesino del Lazio tra Viterbo e Roma, è stata svezzata con un piatto di spaghetti al pomodoro e da lì non ha mai più smesso di mangiare. Vive da sola da 15 anni ma prima cucinava per sopravvivere, adesso ci mette passione e creatività. La grande passione per la cucina è arrivata qualche anno fa, regalo del suo compagno chef e sommelier che l’ha accompagnata in un mondo magico, ed è proprio per lui che ha iniziato a pubblicare i suoi piatti.

Newsletter Babbuino Ghiotto