Il Babbuino Ghiotto
Polpette di bollito – riciclo degli avanzi
Beatrice & Marco

Beatrice & Marco

Noi siamo Beatrice e Marco amanti della buona cucina, dei viaggi e della vita. Ci trovate a Verona o in giro per il mondo. ​

Scopri chi siamo
Mangia - 04 Gennaio 2019

Polpette di bollito – riciclo degli avanzi

Questo Natale fra il brodo che abbiamo usato per i tortellini ed il gran bollito misto servito con le salse, ci siamo ritrovati con tantissimi avanzi di carne. Quale modo migliore per riutilizzare la carne mista se non cucinando delle ottime polpette?

Partendo da una base molto simile abbiamo deciso di prepararle in 3 sfiziose varianti:
1)”tradizionali” fritte e ripassate in forno;
2)”tradizionali” cotte in padella sfumate al vino bianco;
3)”speziate” dal sapore mediorientale. 
Scegliete la vostra preferita o provatele tutte e tre!

Ingredienti:
impasto base:
-circa 1 Kg di carne mista di manzo e gallina tritata col tritacarne o col frullatore
-4 uova
-mollica di pane ammorbidita nel latte (circa 10 fette di pane in cassetta scartando la crosta)
-1 cucchiaino prezzemolo fresco tritato
-sale e pepe q.b.
-4 cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato
-3 cucchiai circa di pan grattato fine

a metà di questo impasto base per ottenere quelle speziate aggiungete:
-1 cucchiaino cumino in polvere
-1 cucchiaino garam masala
-2 cucchiaini coriandolo fresco tritato
-2 cucchiaini di semi di sesamo
-3 cucchiai di pan grattato grossolano

olio di mais per friggere
vino bianco per sfumare

Procedimento

  • Cominciate aggiungendo tutti gli ingredienti tranne il pan grattato alla carne trita e lavorate bene con le mani per ottenere un impasto omogeneo.
     
  • Dividete a metà la carne e aggiungete ad una delle due porzioni tutti gli ingredienti per le polpette speziate tranne i semi di sesamo ed il pan grattato. 
     
  • Avrete così ad ottenuto i due impasti che terrete separati.
     
  • Cominciate con quelle “tradizionali”: bagnatevi le mani se necessario, e cominciate a formare delle palline che farete rotolare nel pan grattato tritato finemente, disposto in una ciotola.  Man mano che le fate mettetele da parte.
     
  • Procedete in egual modo con quelle speziate, impanandole in un misto di pan grattato e semi di sesamo premendo bene affinché il sesamo aderisca alla superficie.
     
  • A questo punto andremo a friggere le polpette speziate e metà di quelle “tradizionali” (l’altra metà la cuoceremo dopo diversamente).
     
  • Scaldate l’olio di mais a 160° e cominciate friggendo metà delle polpette “tradizionali” per pochi minuti (2 minuti con l’olio a quella temperatura saranno sufficienti), quando le avrete fritte tutte dopo averle scolate su carta assorbente le disporrete in una teglia e le metterete in forno statico a 180° per circa 15 minuti. Procedete nello stesso identico modo con le polpette speziate.
  • Disponete le rimanenti polpette tradizionali ancora da cuocere in una capiente padella con un filo di olio d’oliva, fatele dorare su tutti i lati ed infine alzate la fiamma e sfumate col vino bianco. Continuate a cuocerle per una ventina di minuti girandole di tanto in tanto e aggiungendo se necessario del liquido (brodo o poca acqua bollente).

Queste polpette sono la fine del mondo come aperitivo con un bicchiere di vino ma anche come secondo, noi le abbiamo servite con una salsina a base di yogurt greco e cren ottima per quelle “tradizionali” mentre per quelle speziate ne abbiamo preparata una a base di yogurt, poca acqua, olio di oliva, sale e menta tritata.

Newsletter Babbuino Ghiotto