Il Babbuino Ghiotto
Beatrice & Marco

Beatrice & Marco

Scopri chi siamo
Pollo allo spiedo: morbido e croccante
Mangia - 05 Gennaio 2021 - Scritto da Marco Olivieri

Pollo allo spiedo: morbido e croccante

Per cuocere un ottimo pollo allo spiedo prima di tutto è importante imparare a fare una buona marinatura per la carne, in modo da rendere il pollo morbido, succoso e saporito e poi, una volta posizionato sul girarrosto, arrostirlo fino a 75 gradi al cuore.

Siete pronti? Allora partiamo!

Pollo allo spiedo
Pollo allo spiedo – Foto Il Babbuino Ghiotto

Cuocere il pollo allo spiedo in casa

La cottura allo spiedo è una tecnica utilizzata non solo in Italia ma anche in molte altre parti del mondo, adatta a diverse preparazioni e tagli di carne. Rappresenta forse uno dei metodi più antichi di cucina e risale addirittura all’epoca preistorica, dove venivano infilzate le carni con dei bastoni di legno poi messi a cuocere direttamente sul fuoco.

La cottura allo spiedo è presente in diverse tradizioni gastronomiche:

  • Grecia e Cipro con i Souvla (spiedone) o i Souvlaki (spiedini): potete leggere i dettagli nel nostro articolo Cosa mangiare a Cipro: suggerimenti su piatti e ristoranti
  • Indonesia, Thailandia e tutto il sud est asiatico con i Satay, i meravigliosi spiedini di pollo glassati ed infilati in bacchette di bambù
  • Giappone: i buonissimi spiedini Yakitori serviti con una salsa a base di soia e sakè. Per maggiori informazioni sulla cucina Giapponese eccovi il nostro approfondimento Cucina giapponese: non solo sushi!

In Italia, invece, oltre allo sfizioso Pollo allo spiedo, troviamo anche delle ricette regionali che utilizzano la tecnica della cottura allo spiedo come l’inimitabile Spiedo Bresciano

Ora che abbiamo capito quante cose si possono cuocere al girarrosto ritorniamo alla nostra ricetta per cuocere dei meravigliosi polli! Per prima cosa bisogna partire da una buona marinaura, passaggio importantissimo per rendere il nostro pollo allo spiedo fatto in casa tenero e succoso.

Marinata per il pollo allo spiedo

Ma cos’è una marinata? La tecnica della marinatura prevede che si prepari un’emulsione costituita da una parte acida, una di grasso ed un emulsionante nella quale si immergerà la carne e che conferirà alla pietanza un gusto eccezionale oltre ad ammorbidirla.

Per marinare il pollo suggeriamo una marinatura fresca e saporita che possa stupire i vostri ospiti.

Ingredienti della marinata (per polli spiedo)

  • Scorza grattuggiata di tre limoni non trattati (Lemon zest)
  • 4 Cucchiai di succo di limone
  • 4 Cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 4 Cucchiai di Senape, meglio se in grani (ancor meglio se aveste la senape in grani alla birra)
  • 2 Cucchiaini di sale
  • 2 Cucchiai di origano disidratato
  • 3 Spicchi di aglio tritato
  • 1 Peperoncino rosso fresco tritato
Pollo allo spiedo in casa
Pollo marinato – Foto il Babbuino Ghiotto

Preparazione della marinata

Emulsionare insieme tutti gli ingredienti con una frusta in modo da amalgamare bene la parte acida (limone) con quella grassa (olio) grazie alla senape emulsionante naturale.

Ricetta del Pollo allo spiedo

Vino suggerito da abbinare al pollo arrosto:

Südtirol – Alto Adige DOC Pinot Nero 2020 – Elena Walch

Per questa ricetta abbiamo pensato che un vino come il Pinot nero dell’Alto Adige fosse l’ideale, non troppo tannico, non troppo strutturato e con sentori speziati che bene si sposano con l’intensità di sapore dato dalla marinatura.

Elena Walch: una delle nostre cantine preferite nel cuore dell’Alto Adige, con le sue etichette si va sempre sul sicuro

Ingredienti (4 persone)

  • 1 Pollo intero allevato a terra di circa 1,8kg sgrassato e svuotato
  • 1 limone tagliato in 8 spicchi
  • Un mazzetto odoroso (Timo, Origano, Rosmarino, Alloro)

Preparazione

  • Posizionare il pollo intero in una casseruola capiente
  • Condire il pollo con metà della marinata preparata e lasciare l’altra metà in frigorifero per usarla successivamente durante la cottura
  • Massaggiare il pollo con la marinata, facendola arrivare anche sotto la pelle
  • Coprire con la pellicola e lasciare in frigo almeno per 3 ore
  • Una volta passate le tre ore togliere il pollo dalla marinata e buttarla via (avrà un’alta carica batterica)

    Cottura:
    • Per chi ha il barbecue: Accendere il barbecue o il fuoco e preparare lo spiedo. Per il barbecue a gas o a carbone è importante non mettere il pollo sopra la fiamma viva, ma accendere i due bruciatori laterali (a sx e a dx) oppure posizionare il carbone ai due lati (a sx e dx) lasciando il pollo così al centro in cottura indiretta. Posizionare una leccarda proprio sotto il pollo e chiudere il coperchio.
    • Per chi ha la griglia tradizionale (aperta): posizionare il pollo nello spiedo direttamente sopra il carbone acceso o le braci avendo l’accortezza di alzare lo spiedo di almeno 20-25cm rispetto alle braci.
  • Inserire il mazzetto odoroso nel pollo ed infilare il pollo allo spiedo chiudendo bene le due pinze alle estremità (ricordare di non far penzolare le ali o la pelle perché rischiano di bruciarsi)
  • Far partire lo spiedo ed iniziare così la cottura del nostro fantastico pollo al girarrosto
  • Ricordarsi di ricoprire il pollo ogni 10-15 minuti con l’altra metà della marinata che avevate preventivamente lasciato in frigo (usando un cucchiaio o un rametto di rosmarino)
  • Procedere così fino ad ottenere una carne ben cotta, misurando di tanto in tanto la temperatura (dovrà superare i 75 gradi al cuore) e fino a che la pelle non risulti alla vista bella croccante. (Ci vorranno all’incirca 45min-1h).
  • Una volta pronto, togliere dallo spiedo il pollo, gettare il mazzetto odoroso e con un trincia pollo tagliarlo in 4 parti.
  • Servire caldo in tavola magari accompagnandolo con delle patate al forno o dei peperoni friggitelli.
Pollo allo spiedo
Pollo al girarrosto

Buon appetito!

Newsletter Babbuino Ghiotto


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/ftmlkhwi/public_html/wp-includes/functions.php on line 5107